Le banche e il Covid 19: come la pandemia ha colpito il sistema bancario!

Le banche e il Covid 19: come la pandemia ha colpito il sistema bancario

Quali sono i danni portati dal Covid-19 ai bilanci delle banche mondiali? Ad oggi la situazione sembra sai migliore rispetto al previsto, anche se restano da valutare gli effetti che si materializzeranno dopo il ritiro delle misure di sostegno pubblico alle aziende.

Per quanto afferma l’ultimo rapporto pubblicato dalla società di consulenza strategica Oliver Wyman: c’è il rischio che l’impatto atteso sul credito non sia stato abbattuto ma piuttosto rimandato. In più si parla anche di eventuali aziende zombie che potrebbero fallire appena ci sarà un aumento dei tassi di interesse.

Nonostante il Covid-19 il sistema bancario sembra preparato

Secondo la società di consulenza però, il sistema bancario europeo sarebbe in grado di affrontare i rischi. Merito questo, delle perdite che devono ancora concretarsi completamente e che hanno quindi dato alle banche il tempo di prepararsi per il potenziale picco nella ristrutturazione, con dei diversi livelli di proattività osservati.

Oliver Wyman sostiene inoltre, che saranno cinque le maggiori sfide per il settore bancario europeo se si parla di periodo post-pandemia:

  1. Prepararsi alla fine delle misure di emergenza;
  2. Supportare la Capital Market Union e il fondo Next Generation dell’Unione Europea;
  3. Finanziare la transizione verso fonti energetiche sostenibili;
  4. Accelerare la transizione digitale dei pagamenti, dei prestiti e degli altri servizi;
  5. Sviluppare le infrastrutture finanziarie di domani, a partire dall’euro digitale.

Per l’Italia, le banche avranno un ruolo chiave se si parla di rilancio dell’economia, ha commentato Claudio Torcelan, il responsabile dei Servizi Finaniari per Oliver Wyman. Dovranno agire da un lato, in modo proattivo per mitigare l’impatto della fine dei meccanismi transitori di supporto all’economia e dall’altro dovranno prendere un ruolo attivo nell’implementazione del Recovery Plan.

Infine Oliver Wyman ha aggiunto che le banche potranno farsi parte attiva nello sviluppo dei mercati dei capitali in Italia, dove il rapporto tra le società quotate e il Pil, è uno dei più bassi d’Europa.

Niente da temere quindi, gli istituti bancari riusciranno anche questa volta ad affrontare i problemi causati dalla pandemia. Una buona notizia quindi anche per gli investitori che potranno ancora riporre la loro fiducia nel settore bancario.

Se vuoi tenere al sicuro i tuoi fondi, affidati a noi di Trustcom Financial. Il nostro team di esperti ti affiancherà, consigliandoti ciò che è meglio per te. E se hai dei dubbi o delle curiosità sui nostri servizi o sulla nostra carta prepagata, puoi consultare in qualsiasi momento il Centro Assistenza direttamente sul sito.