fbpx

Conti online: le principali novità del digital banking

Conti online: le principali novità del digital banking

banca-online-conto-corrente

Il 2018 potrebbe essere un anno decisivo per il processo di trasformazione digitale dei servizi bancari, destinati a offrire sempre più conti online e pagamenti digitali. L’obiettivo sarà di aumentare la capacità di fidelizzazione con i clienti, le cui aspettative stanno cambiando proprio in relazione ai più recenti strumenti digitali. Lo scenario è altamente competitivo: la direttiva PSD2 dell’Unione Europea mette le banche tradizionali a confronto con le nuove aziende tecnologiche. Tra i due, emergerà chi sarà in grado di offrire la migliore customer experience. Vediamo insieme quali sono le novità che prenderanno piede in questo futuro, sempre più “caldo”, del mondo dei servizi bancari.

Banche “omnicanale”

Molti istituti di credito stanno riducendo il numero delle filiali: buona parte dei titolari di conti online, infatti, non le frequenta. Il punto di partenza per invertire la tendenza è stato individuato nella cosiddetta “banca omnicanale”: ATM 24 ore su 24, servizi bancari online e videoconferenze saranno i canali che cambieranno il modo di fare banca. Le banche offriranno nuovi servizi digitali per soddisfare la crescente domanda di innovazione da parte dei proprio clienti.

Nuovi modelli di filiale

Una tendenza crescente sarà la coabitazione di diverse banche all’interno di un unico hub, anziché la creazione di tante filiali diverse a carico di ciascun istituto. Questo porterà a ridurre i costi di possesso delle sedi e aumenterà l’attenzione delle banche sulla customer experience, la vera parola chiave della banca del futuro.

La reputazione come fattore decisivo

Per un cliente, è fondamentale che la propria banca offra conti online e servizi digitali: questo perché persiste una certa fiducia nei confronti delle banche tradizionali, per le quali la reputazione rimane un fattore preponderante nella relazione con i clienti.

La novità dell’open banking

Un ruolo fondamentale lo giocheranno i dati: attraverso la loro analisi, le banche dovranno sviluppare servizi che i clienti desiderano davvero. Al tempo stesso, gli istituti si apriranno a terze parti, fornendo, sotto previo consenso dei clienti, i dati in proprio possesso. Si tratta di una vera e propria sfida che pone in acceso confronto le banche tradizionali con le aziende della tecnologia.

Quando la banca diventa mobile

La ricerche mostrano che l’attività bancaria telefonica, come l’m-payment, sia al momento la forma meno utilizzata: gran parte delle persone intervistate affermano di non aver mai utilizzato in un anno servizi di questo tipo. Per contro, quasi un terzo invece confermare di utilizzare il proprio proprio tablet o telefono cellulare ogni singolo giorno per usufruire di diversi servizi di banking legati al proprio conto online.

Sicurezza e interazione

La biometria (in particolare la tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali e dell’iride) è una delle nuove tecnologie più richieste. Allo stesso tempo, c’è grande attesa sui modi in cui le banche potrebbero sfruttare servizi quali chatbot e social media interagire con i loro clienti: uno strumento a sua volta molto utilizzato e apprezzato dagli utenti, per richieste di informazioni o di supporto.

Se cercate una banca che sia già dentro al futuro dei servizi bancari, in grado di offrire conti online di ultima generazione, servizi bancari digitali, semplicità d’uso e trasparenza dei costi, rivolgetevi a Trustcom Financial.

Send a Message